Canto di Natale - Charles Dickens

Canto di Natale - Charles Dickens

I Grandi Classici intramontabili

Questo libro ha 1 follower: Adi Miron Debora Filincieri

«Ho cercato in questo breve libro di evocare il fantasma di un idea che non intende mettere di cattivo umore nei confornti di se stessi, degli altri, del periodo festivo o del sottoscritto. Possa questo fantasma aleggiare nelle loro dimore, rallegrandole, senza che nessuno desideri scacciarlo» (Charles Dickens) Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens della società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo. Narra della conversione dell'arido e tirchio Ebenezer Scrooge visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un'ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley. Il Canto unisce al gusto del racconto gotico l'impegno nella lotta alla povertà e allo sfruttamento minorile, attaccando l'analfabetismo: problemi esasperati apparentemente proprio dalla Poor Law (Legge contro la povertà), comodo tappabuchi tanto inefficace quanto dannoso ideato dalle classi abbienti.