Di notte finirà il mondo

Un editor. Un fratello e una sorella molto legati. Una città indolente che offre la sua decadente bellezza ai protagonisti. Sergio incontra Linda in una caffetteria. Lei vuole due parole, due soltanto su delle cose che ha scritto, tempo prima. Lui intuisce da subito che quella ragazza non sia di quelle che si dimenticano in fretta. Ha una bellezza oscura e luminosa a un tempo, come le donne del suo regista cult: David Lynch. Cinismo, disincanto e noia lo portano da lei, in un crescendo di misteri da svelare, misteri che coinvolgono la donna e il suo indolente fratello, pallido come un singer acustico norvegese. Musica, cinema e ossessioni erotiche conducono Sergio a un rapporto sempre più intenso e morboso con i due fratelli, fino a che una morte inattesa li sconvolgerà. Il tutto avverrà sullo sfondo delle canzoni degli Smiths, storico gruppo musicale degli anni ottanta. Il finale a sorpresa mostrerà che nulla è mai come sembra, che i mondi possono confondersi e forse, chissà, un chitarrista e un cantante potranno far rinascere un gruppo dopo trent'anni, sullo sfondo di una vicenda che finirà per coinvolgerli direttamente.